This post is also available in: English (Inglese) Français (Francese) Deutsch (Tedesco)

Bitte hilf uns, diese wichtigen Infos zu verbreiten und teile diese Seite:

L’incenso,il tesoro vegetale dato al neonato Gesù nella storia del Nuovo Testamento, ha una lunga storia che risale a migliaia di anni fa. Anche se questa sostanza è meglio conosciuta per il suo uso in antichi rituali, la preziosa resina – con comprovate proprietà antisettiche e infiammatorie – una volta era considerata un rimedio efficace per tutto, dal mal di denti alla lebbra.

“Abbiamoprove testuali e archeologiche che la pianta di incenso è stata utilizzata nell’antichità come sostanza medicinale”,conferma Alain Touwaide, uno storico medico presso l’Istituto per la conservazione delle tradizioni mediche e lo Smithsonian Institution. Oggi, i ricercatori utilizzano queste conoscenze secolari per sviluppare terapie moderne per una varietà di malattie.

Cos’è l’incenso?

Poiché si può ottenere la resina di incenso di 3 specie di Boswellia (in particolare Boswellia Serrata; nota anche come pianta di incenso), sono disponibili 3 diverse varietà. Gli alberi arbustici che producono sono originari della penisola arabica, dell’India e delle regioni dell’Africa nordorientale. Nel sud della Cina, la pianta è stata un fiocco di medicina tradizionale cinese dal 1500 aC.

 

Origine dell’incensoOrigineProprietà
Pianta indiana,latino: Boswellia Serrata / Olibanumsi verifica solo in Indiagià ampiamente scientificamente esaminato
Pianta africana, Latino: Boswelia Carteriiproviene principalmente dall’Africa orientale (Etiopia, Somalia)Effetto non ancora sufficientemente provato
Pianta araba,alfabeto latino: Boswelia Sacraproviene da Yemen e OmanScientificamente ancora non sufficientemente studiato

 

L’essenza di incenso viene estratta dal succo di gomma che filtra dagli alberi di Boswelia quando la loro corteccia viene tagliata. La resina bianco latte (lat. Olibanum) si asciuga in “lacrime” che diventano giallastre o rossastre durante l’essiccazione. Dopo la stagionatura, la resina viene raschiata dal tronco in goccioline. Dopo che l’albero è stato munto, la pianta ha bisogno di 1 – 2 anni di recupero prima che la resina possa essere sfruttata di nuovo.

La sostanza è commestibile e può essere masticata come gomma. La resina viene utilizzata principalmente per bruciare come incenso nelle pratiche religiose o cerimoniali, in profumeria così come nei preparati farmaceutici e fumigati.

gdp infografica Incenso

Come funziona l’incenso?

Originariamente, l’estratto di incenso è stato utilizzato a causa degli effetti del suo odore sulle emozioni umane. Le molecole prodotte durante la combustione agiscono sul sistema neurovegetativo e sulla regolazione dei nostri ormoni. Il fumo risultante ha un effetto antibatterico ed entra nel sangue attraverso i polmoni.

Gli odori colpiscono gli esseri umani e ci sono prove che questi odori alterano le onde cerebrali. Il cervello risponde inviando messaggi elettrici o ormonali al corpo, che colpisce in modo significativo la nostra condizione mentale e fisica. Quando l’estratto di incenso si dispiega, le molecole di odore vengono spostate e diffuse dal calore senza bruciare. Arrivando nella cavità nasale, innescano un segnale che il nervo olfattivo trasmette direttamente al cervello limbico, la sede delle nostre emozioni. A seconda dell’odore, ci sentiamo calmi o pieni di energia.

Scientificamente parlando, l’effetto incenso si presenta sia in modo somatico (effetto diretto a livello di metabolismo attraverso le molecole che entrano nel corpo e soprattutto nel sangue attraverso il respiro) sia psicosomaticamente attraverso il cervello, grazie ai recettori degli odori.

Nel corso degli ultimi decenni, la ricerca ha acquisito una migliore comprensione di come la resina boswellia può promuovere la nostra salute e rafforzare il sistema immunitario. L’acido boswellico in esso contenuto sembra abbassare i marcatori infiammatori e sostenere la funzione immunitaria su diversi livelli.

Ora i biologi hanno scoperto che l’acido boswellico fa bene al nostro cervello. Un team internazionale di scienziati, tra cui ricercatori della Johns Hopkins University e dell’Università Ebraica di Gerusalemme, descrive come bruciare l’olibanum attivi canali ionici poco studiati nel cervello per alleviare l’ansia o la depressione. “Nonostante le informazioni provenienti da testi antichi, i componenti della resina di boswellia non erano stati studiati per la psicoattività”, ha detto Raphael Mechoulam, uno dei co-autori dello studio. Ha aggiunto: “Abbiamo scoperto che l’acetato di incenso, un componente resina boswellia, riduce l’ansia e provoca un comportamento antidepressivo quando testato nei topi.”

Al giorno d’oggi, i benefici di guarigione che l’estratto di incenso fornisce per il cervello e la salute generale del corpo sono un argomento popolare nella medicina alternativa. Come alternativa all’assunzione di farmaci, metodi non farmacologici per aumentare i livelli di serotonina nel cervello non solo può migliorare l’umore, lo fanno senza effetti collaterali o rischi di dipendenza. La serotonina è considerata uno stabilizzatore dell’umore naturale e aiuta con il sonno, mangiare e digestione. La serotonina aiuta a ridurre la depressione, regolare l’ansia e alleviare il mal di testa.

I profumi di incenso innescano reazioni significative nel nostro cervello e possono ricordarci immediatamente eventi passati, persone ed emozioni. È “profumo rilassante”. È ideale per il rilassamento generale.

Quale incenso è il migliore?

La resina dell’impianto indiano di incenso (Boswellia Serrata) è considerata la più studiata ed è classificata come medicina dal Ministero della Protezione dei Consumatori.

In un “Product Comparison 2020”, le capsule di incenso di “tre-kraut” hanno convinto per la loro qualità e il rapporto prezzo-prestazioni. Se si desidera acquistare incenso, sarete ottimi consigli con le capsule di “dreikraut”. Questi hanno ottenuto ottimi risultati rispetto al prodotto.

Acquista l’incenso – i benefici delle capsule “tre erbacce”:

  • Alta dose: Contenuto 100 Estratto di incenso indiano con 65 acido boswellico, equivalente a 1040 acido boswellico mg / dose giornaliera.
  • Le materie prime accuratamente selezionate da ‘tre erbe’ sono incapsulate in Germania e controllate per la purezza da un laboratorio indipendente.
  • Capsule vegetariane vegane, senza contenuti additivi e additivi.
  • Privo di glutine, lattosio, fruttosio o ingredienti animali.
  • Non contengono allergeni.
  • Massima sicurezza: fabbricato in Germania secondo i severi standard dell’UE.
  • Solo Boswellia Serrata indiana è descritta come una medicina in Pharmacopoea Europaea (European Pharmacopoeia).
  • Ufficialmente classificato come medicinale dal Ministero della Protezione dei Consumatori.
  • Su richiesta, le farmacie possono anche produrre medicinali dall’olibanum indiano.

Quali denunce aiuta l’incenso contro?

Per centinaia di anni, “Shallaki” (la parola indiana per essiccato (indiano!) resina di incenso) viene utilizzato nella medicina ayurvedica e sembra offrire alcuni benefici per la salute. L’olio di incenso è usato in alimenti, cosmetici, saponi e bevande e si dice che abbia una varietà di effetti positivi sul corpo: da una migliore artrite e digestione alla riduzione dell’asma e una migliore salute orale. Ha anche lo scopo di aiutare a combattere alcuni tipi di cancro. Presa come misura preventiva, la resina della pianta di incenso è un buon aiuto per il corpo e la mente.

I principali principi attivi nelle capsule di incenso sono oli essenziali e vari acidi resinella, mentre gli acidi boswellici sono gli ingredienti più importanti. Questi acidi di resina altamente efficaci sono quelli che sviluppano il loro potere curativo in caso di infezioni alla gola, dolori articolari e malattie intestinali.

La resina di incenso è commestibile ed è utilizzata in molti paesi asiatici come medicina tradizionale per curare le infezioni bronchiali e delle vie urinarie. In Cina, è usato per alleviare le mestruazioni, gomma, problemi di bocca e gola, e in India come un farmaco ringiovanimento. Aiuta a ripulire i polmoni e altri problemi correlati al muco, facilita periodi gravi nelle donne e allevia la depressione postnatale. La guarigione di ferite, ulcere, carbuncles, emorroidi e infiammazioni è accelerata. Inoltre, viene utilizzato per rafforzare il sistema ormonale femminile e per pulire l’aria da germi indesiderati. Inoltre, ha dimostrato di essere una cura per nausea, febbre, alta pressione sanguigna e un ottimo modo per tenere lontani gli insetti nocivi come le zanzare.

L’olio essenziale di incenso contiene monoterpine, sequiterpine, monoterpinole, sequiterpinols e chetoni. Acido boswellico in vitro è stato trovato per avere effetti antiproliferanti su varie linee cellulari tumorali, melanomi, glioblastomas e cancro del fegato, sulla base di apoptosi.

Per l’applicazione di incenso ci sono diverse forme di dosaggio. La resina dell’albero di Boswellia non è disponibile solo in capsule o pressata come compressa. Esternamente, può essere applicato come olio o unguento. L’olio essenziale dell’antica pianta medicinale ha proprietà antisettiche, astringenti, carmitiche, digestive, diuretiche, calmanti, uterine e terapeutiche. Olio o crema sviluppano le sue proprietà analgesiche, cura della pelle, soprattutto per le malattie della pelle o cicatrici, smagliature e scottature. Reumatismi o dolori articolari possono anche essere trattati con esso. Disciolto da una a due gocce dell’olio di guarigione in un bicchiere d’acqua, sono adatti come un collutorio antisettico contro l’infiammazione alla gola o al respiro cattivo. [1]

Nella medicina a base di erbe, l’olio di olibame viene assunto oralmente o applicato sulla pelle per trattare le seguenti condizioni:

  • Asma
  • Artrite del collagene
  • Malattia di Crohn
  • Mestruale
  • Osteoartrite
  • Artrite reumatoide
  • Colite ulcerosa

 

Ecco uno sguardo ai risultati della ricerca disponibile di applicazione incenso:

Osteoartrite

Per un rapporto 2014 pubblicato nel Cochrane Database of Systematic Reviews, i ricercatori hanno analizzato studi precedentemente pubblicati che hanno testato gli effetti degli integratori a base di erbe sull’osteoartrite. La tua analisi

Studi con Boswelia hanno mostrato la prova che hanno alleviato il dolore (misurato da una scala di dolore) e una migliore funzione fisica rispetto a un placebo. [2]

Asma

Un piccolo studio del 2015 pubblicato nella European Review for Medical and Pharmacological Sciences, Boswelia, può contribuire a ridurre la necessità di terapia dell’inalazione nelle persone con asma persistente. I partecipanti allo studio (che avevano asma da lieve a grave) hanno ricevuto sia la terapia per inalazioni con il completamento orale della boswellia o la sola terapia di inalazione. [3]

Dopo quattro settimane di uso di incenso, coloro che hanno preso il farmaco boswellia oltre alla terapia di inalazione avevano un numero inferiore di inalazioni rispetto a quelli che avevano una sola terapia di inalazione.

Malattia di Chron e altre malattie infiammatorie intestinali

Gli effetti antinfiammatori di Boswelia possono essere benefici per le persone con malattia infiammatoria intestinale (IBD) come la colite ulcerosa e la malattia di Crohn. Uno studio nel World Journal of Gastroenterology ha esaminato gli effetti di questi composti. Nei modelli animali, gli acidi boswellici hanno migliorato i marcatori per l’IBD senza influire negativamente sugli organi circostanti. Possono rivelarsi un utile trattamento di supporto per queste malattie croniche.

In uno studio del 2007 che ha coinvolto 31 persone con colite di collagene (un tipo di malattia infiammatoria intestinale che causa diarrea cronica), i ricercatori hanno scoperto che l’assunzione di un estratto di Boswellia tre volte alla settimana per sei settimane era più efficace di un placebo quando si confronta la remissione clinica e i test di laboratorio. [4]

Parkinson

A 2019 Studio ha trovato che la resina di boswellia può essere uno strumento utile negli sforzi medici per trattare il morbo di Parkinson.

Nei modelli animali, la resina ha avuto un effetto antinfiammatorio e antiossidante che sembrava proteggere i neuroni nel cervello e migliorare la funzione motoria in un modello di ratto della malattia di Parkinson. [5]

L’effetto dell’acido boswellico in capsule o compresse è sempre più (riconosciuto) nel mondo occidentale. A causa del suo effetto sulla memoria, è ora usato come psicoattivo e antidepressivo.

come antidepressivo psicoattivo

La resina di incenso è menzionata in molti testi antichi, tra cui l’Antico e il Nuovo Testamento, e si dice che abbia capacità mistiche – una credenza che è stata trasferita alle pratiche spirituali di oggi. Si ritiene che la resina dell’albero di boswellia emana un aroma che è rilassato, spiritualmente in espansione ed edificante, oltre ad aumentare la capacità di concentrazione.

Recentemente, un team di ricercatori della Johns Hopkins University e dell’Università Ebraica di Gerusalemme ha condotto uno studio per studiare gli effetti di questa pratica secolare. Hanno studiato la resina di incenso per determinare perché ha effetti psicoattivi. “Nonostante le informazioni provenienti da testi antichi, i componenti di Boswellia non erano stati studiati per la psicoattività”, ha detto il co-autore dello studio Raphael Mechoulam. “Abbiamo scoperto che l’incensolato, un componente di resina boswellia, abbassato l’ansia e causato comportamento antidepressivo quando testato nei topi.” Per condurre lo studio e osservare gli effetti dell’incenso antico sulla mente, i ricercatori hanno somministrato una resina boswellia primaria inaceta ad alcuni topi. Il team ha scoperto che l’incensolato tate colpisce quelle aree del cervello che regolano le emozioni.

In particolare, la sostanza resinosa ha attivato la proteina TRPV3, che è presente in tutti i cervelli dei mammiferi. È noto che questa proteina svolge un ruolo nella percezione del calore nella nostra pelle. Quando i topi allevati senza questa proteina sono stati esposti all’acetato insolente, il composto non ha avuto alcun effetto sul loro cervello.

“Forse Marx non si sbagliava quando chiamava religione l’oppio della gente: la morfina proviene da papaveri, cannabinoidi da marijuana e LSD dai funghi; ognuno di loro è stato utilizzato in una o nell’altra cerimonia religiosa”, ha detto Gerald Weissmann, M.D., caporedattore del FASEB Journal. “Gli studi su come funzionano questi farmaci psicoattivi ci hanno aiutato a capire la neurobiologia moderna. La scoperta di incenso estratto purificato incensolato su alcuni obiettivi nel cervello dovrebbe aiutarci a capire le malattie del sistema nervoso. Questo studio fornisce una spiegazione biologica per le pratiche spirituali millenarie che sono persistite nel tempo, distanza, cultura, lingua e religione – bruciare, resina di incenso essiccato ti rende davvero caldo e frizzante ovunque!”

Sull’incenso della mente ha un forte effetto antidepressivo e ansiolitico, che può causare alle persone di sentirsi aperte e rilassate. Aiuta la mente a riposare e percepire il mondo intorno ad esso più tranquillamente e più rilassato.

Oggi, il prezioso incenso è riconosciuto non solo per il suo ruolo spirituale, ma come una forma pratica di trattamento per le persone che soffrono di depressione e ansia. Secondo i National Institutes of Health (USA), la grave depressione è la causa più comune della malattia nelle persone di età compresa tra 15 e 44 anni, un gruppo che comprende 15 milioni di persone.

3 milioni di persone negli Stati Uniti soffrono di un disturbo distimo, che è un tipo meno grave di depressione. Più di 40 milioni di persone riferiscono di soffrire di qualche forma di grave ansia. Depressione e ansia sono collegati e si sovrappongono in molti casi. Il nostro senso dell’olfatto è fortemente legato al sistema limbico nel cervello, in cui regoliamo la motivazione e le emozioni. Ansia e depressione colpiscono quasi 60 milioni di persone negli Stati Uniti. Quando utilizzato con moderazione, inalazione incenso diffuso non rappresenta un rischio significativo e può essere utile per coloro che soffrono delle loro condizioni stressanti.

Infine, la psiche di queste persone soffre del continuo ostinato tentativo di tornare ad uno stato equilibrato di pace spirituale. [6]

Per combattere questo squilibrio, non è necessario ricorrere direttamente agli effetti collaterali dei medicinali delle aziende farmaceutiche. Questi spesso causano gli stessi problemi che si occupano. Invece, possiamo rivolgerci a Madre Terra e usare prodotti naturali per tornare a uno stato di salute equilibrato.

Come viene preso l’incenso o come dosarlo?

Prodotti incenso possono essere utilizzati come mezzo efficace nel trattamento di malattie come mal di testa, infiammazione e depressione prima di ricorrere a farmaci da prescrizione. A causa di tutti i benefici per il corpo e la mente, si consiglia di consumare regolarmente integratori di incenso per mantenere o stabilire la salute e il benessere. Un bel po ‘di consumatori di prodotti incenso non sono consapevoli dei molti altri effetti che possono avere sul corpo e sulla mente. A seconda dell’applicazione, prodotti di incenso sono disponibili in diverse forme di dosaggio:

  • Incenso. Inalare e inalare questi composti è solo un modo per nutrirli al corpo e in termini di effetti di incenso non sono diversi che portarli in forma di pillola e prenderli.
  • Preso come capsule o compresse, il corpo può assorbire meglio i principi attivi in combinazione con i grassi. L’uso orale è meglio fare immediatamente prima o durante i pasti. Ingerito come una capsula di incenso è il metodo più comunemente usato.
  • olio di incenso o unguento di incenso. L’olio di incenso può essere utilizzato sia per uso esterno che interno (orale). L’unguento di incenso viene applicato solo esternamente.
  • Olio essenziale puro della pianta medicinale rilascia anche principi attivi al corpo. Diluendo questo olio essenziale in un olio vettore e applicandolo al corpo, i composti possono essere assorbiti attraverso la pelle.

 

L’effetto incenso può essere utilizzato per molte condizioni di salute, nonché per numerose malattie e fornire sollievo, sostenere il trattamento e influenzare positivamente il processo di guarigione.

Esempi

Tipo di reclamiFormulazioneDosaggio
Problemi cutanei e problemi articolariUnguense incensoApplicare uno strato sottile sulla zona interessata e massaggiare delicatamente. Utilizzare fino a 3 volte al giorno.
Gout, reumatismi, osteoartriteCapsule di Incenso / Compresse di Incenso2 x 2 capsule al giorno, non masticate con liquido con pasti.
Diarrea, anche cronicaCapsule di Incenso / Compresse di Incenso1 capsula ogni, 3 volte al giorno con i pasti
AsmaCapsule di Incenso / Compresse di Incenso1 capsula ogni, 3 volte al giorno con i pasti
Alito cattivo, mal di denti, carie, anche preventivoOlio di incensoSciogliere 3 x al giorno 1-2 gocce di olio di incenso in un bicchiere d’acqua, utilizzare come collutorio
Irrequietezza, mancanza di concentrazioneIncensoBastoncini di incenso leggero e metterli in un piccolo contenitore di sabbia o terreno fino a quando un aroma di incenso riempie l’intera stanza

 

La Fondazione Arthritis raccomanda di prendere 300 A 400 milligrammi (mg) di estratto di incenso tre volte al giorno per alimentare l’acido boswellico del corpo. Raccomandano capsule di incenso contenenti almeno 60 acido boswellico, in quanto questa è la sostanza attiva.

Conclusione: Perché l’incenso è così sano?

La ricerca moderna è d’accordo. Estratto di incenso, estratto dall’albero di incenso indiano, nelle sue varie forme di dosaggio, offre una varietà di benefici per la salute, tra cui alleviare lo stress cronico e l’ansia, oltre a ridurre il dolore e l’infiammazione. Rafforza l’immunità e può aiutare nella lotta contro il cancro.

Le applicazioni versatili includono: il bagno che riduce lo stress, pulitore naturale per la casa, prodotto per l’igiene naturale, anti-invecchiamento e controllo delle rughe, sollievo dei sintomi di indigestione, cicatrice, ferita, smagliature o agenti acne, raffreddore naturale o medicina influenzale e sollievo di infiammazione e dolore. Senza alcuna preoccupazione significativa sulla sicurezza dell’olio, è un olio versatile che può essere combinato con diversi altri oli essenziali e oli vettore che non sono anche noti per causare effetti collaterali negativi.

Directory di origine:

  1. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28051248
  2. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29306113
  3. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30909313
  4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26514509
  5. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27782055
  6. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31370899
[Voti: 1   Media: 5/5]

Über den Autor

Giacomo Hermosa ist 37 Jahre alt, Vater von zwei Kindern und verheiratet. Vor elf Jahren hat er die Magister der Biologie und Anglistik erfolgreich absolviert. Hier hat er sich interdisziplinär mit den Themen Bioverfügbarkeit und Medizinalhanf beschäftigt. In seiner Freizeit schreibt er v.a. in den Bereichen Fitness, Ernährung und – familiär bedingt – über einige besondere Autoimmunerkrankungen. Seine Veröffentlichungen findet man u.a. auf seiner Website und bei der taz.

Commenta per primo

Lascia un commento